Price buy cialis I cheap viagra The tadalafil cialis reviews Easily sildenafil citrate 100mg tab india Been canadian pharmacy comments Fall sildenafil citrate is used for Therapy tadalafil dosage liquid Strong faculty of pharmacy in canada...

Category Archives: Dove Siamo

Costa Sorrentina…

Facebooktwittergoogle_plus

La Costiera Sorrentina è il tratto di costa campana, situato a nord della penisola sorrentina, che si affaccia sul golfo di Napoli; è delimitato ad est da Sant’Agata sui Due Golfi, comune che funge da divisoria tra la Costiera Sorrentina e quella amalfitana e a nord-ovest da Castellammare di Stabia.

È un tratto di costa famoso in tutto il mondo per la sua bellezza naturalistica, paesaggistica e gastronomica, nonché sede di importanti insediamenti turistici. Il tratto prende il nome dalla città di Sorrento, la città più rilevante della zona e nucleo centrale della costiera. Alle spalle dalla costiera insistono i monti Lattari e subito dopo di essa vi è invece la costiera amalfitana. La costiera sorrentina è nota anche per alcuni prodotti tipici, come il limoncello, liquore ottenuto dai limoni della zona di Sorrento o Capri, che si affaccia dirimpetto a Massa Lubrense, il provolone del Monaco DOP, la mozzarella di bufala campana DOP e tanti altri prodotti tipici.

Come non innamorarsi davanti allo stupendo panorama della Costiera Sorrentina? La costa irregolare e frastagliata di questa penisola, che sembra voler proteggere dal mare tutte le casette colorate e le caratteristiche strade che si trovano nelle zone interne, vi darà il benvenuto e vi accoglierà in quello che molti definiscono un vero e proprio paradiso terrestre. 

Profumo di limoni, fragranze agrodolci di frutti e di fiori, mare cristallino e tutta una serie di meravigliose cittadine che costellano la penisola, sono la vera fonte di ricchezza di questa imperdibile zona della regione Campania. I migliori pittori si sono alternati per dipingere, afferrare e riprodurre i colori tenui e allo stesso tempo vivaci della costiera sorrentina, che sapranno ammaliarvi ed emozionarvi sia d’estate che d’inverno. Una bellezza talmente evidente non poteva che essere presa d’assalto da milioni di turisti che spesso rendono difficile il soggiorno in costiera, intasando strade, bar e alberghi. Bisogna saper scegliere il periodo giusto per visitare i più bei posti della costiera sorrentina come Sorrento, Massa Lubrense, Vico Equense, Sant’Agata sui due Golfi, e di sicuro la primavera, quando il sole comincia a riscaldarsi e i fiori a sbocciare, è il periodo più adatto per una bella vacanza da queste parti. Anche durante la settimana santa è un buon periodo per visitare Sorrento, dove ancora non c’è il tutto pieno del periodo estivo, offrendo ai visitatori uno spettacolo davvero suggestivo “Le Processioni” che usualmente escono al calar del sole il Giovedì Sera o nella notte tra il Giovedì ed il Venerdì Santo.

Anche Lucio Dalla stregato dalla bellezza della Costa Sorrentina ebbe l’ispirazione e nacque così la bellissima canzone “Caruso”.

“Ero in barca tra Sorrento e Capri con Angela Baraldi: stavamo ascoltando le canzoni di Roberto Murolo quando ci si ruppe l’asse del motore. Andammo a vela per qualche miglio e poi chiamai un amico, il proprietario dell’Hotel Excelsior Vittoria, che ci trainò al porto. In attesa che aggiustassero la barca, ci invitò a passare la notte in hotel, proprio nella suite dove morì Caruso. Lì c’era tutto, anche il pianoforte, completamente scordato. Quella sera un altro amico, giù al bar La Scogliera, mi raccontò di un Caruso alla fine dei suoi giorni, innamorato di una giovane cantante cui dava lezioni. Era uno stratagemma per starle vicino, ma l’ultima sera, sentendo la morte arrivare, fece portare il piano sulla terrazza e cantò con un’intensità tale che lo sentirono fino al porto. Mi sono inventato la scena dei suoi ultimi momenti, quando pensa alle notti là in America. Era un passaggio che nel 1986 per me, che stavo per partire per un tour negli Stati Uniti, aveva un significato particolare. Per me quel ‘Te vojo bene assaje’ messo in quel punto della canzone significava darle il marchio della napoletanità. Da sempre nutro una grande passione per Napoli, per la sua cultura, dalla scrittura alla filosofia fino alle canzoni: è una città che mi ha sempre catturato”.

Sulla punta della costiera, infine, è presente l’area naturale Baia di Ieranto e l’area naturale marina protetta Punta Campanella.