Price buy cialis I cheap viagra The tadalafil cialis reviews Easily sildenafil citrate 100mg tab india Been canadian pharmacy comments Fall sildenafil citrate is used for Therapy tadalafil dosage liquid Strong faculty of pharmacy in canada...

Category Archives: News Moto

THE REUNION 2018: DA INCORNICIARE

Facebooktwittergoogle_plus

The Reunion 2018 – Quasi 15mila partecipanti e 8mila motociclette, nonostante il tempo avverso, hanno affollato l’Autodromo di Monza per la quarta edizione della manifestazione dedicata al mondo scrambler, special e cafe racer.

Con quasi 15.000 partecipanti, 8.000 motociclette – contando sia quelle dei partecipanti alle gare che quelle dei semplici appassionati – e 100 espositori, The Reunion, di scena nel weekend appena trascorso all’Autodromo Nazionale Monza, ha confermato anche quest’anno un trend in crescita, registrando un ulteriore incremento delle presenze rispetto al 2017. Questi i numeri della quarta edizione che fanno brindare al successo gli organizzatori di quello che si può considerare ormai a tutti gli effetti l’evento italiano di riferimento per le moto cafe racer, scrambler, special e classiche.

Tutti i risultati

Come per ogni edizione, le gare sono state l’elemento centrale dell’evento. Nella Zenith Sprint Race Luca Brambilla, dopo il secondo posto dello scorso anno, è tornato alla vittoria della classe Cafe Racer aggiudicandosi un orologio Zenith Pilot offerto dalla prestigiosa casa orologeria svizzera. La stuntgirl tedesca Mai-Lin Senf ha agguantato il primo posto della classe Sprint Xtreme in sella a una Honda VFR by Louis Motorrad, mentre Eugenio Neri ha vinto la Domenica Sportyva, la classe dedicata alle Harley-Davidson Sportster. Nel fango della Elf Dirt Race – sfida in un ovale di flat track per motociclette con ruote tassellate scrambler – si è aggiudicato l’oro Sami Panseri, che ha vinto anche il trofeo “Four Roses Dirtiest Rider”. 

Ad animare la pista della Zenith Sprint Race ci hanno pensato anche i Sultans of Sprintche, accompagnati da sultani, danzatrici del ventre, spade e fiamme, hanno inondato di cavalli il rettifilo dello storico anello dell’Alta Velocità del circuito brianzolo. Finita l’introduzione goliardica, è iniziata la gara che ha visto primeggiare il francese Mathieu Ménard del team FCR Original. Sempre lui ha conquistato anche il trofeo “Jameson Sine Metu”. Fra i partecipanti della Factory Class, la corsa dedicate alle case motociclistiche, va annoverato anche il campione del mondo di Endurance Nicolò Canepa. La sfida tra nazioni, la 1/8 Mile of Europe, ha invece visto primeggiare l’Italia contro il “resto del mondo” con motociclette e piloti provenienti da tutta Europa.