HONDA CB1100EX 2017

Facebooktwitter

HONDA CB1100EX: info, foto. La Casa di Tokyo presenta a Intermot 2016 la propria naked classica omologata Euro 4. Tra le novità tecniche, le nuove ruote a raggi in acciaio inossidabile, la forcella ‘Showa Dual Bending Valve’ e le luci a LED. Il quattro cilindri in linea con cui è equipaggiata “respira” ora attraverso impianti di aspirazione e scarico ridisegnati ed è dotato di frizione antisaltellamento.

honda-cb1100ex-2017-8La CB1100EX 2017 riprende le proporzioni e le forme di un’autentica moto degli anni Settanta. Il serbatoio, realizzato senza saldature a vista, evoca la produzione artigianale, mentre il faro anteriore rotondo e i doppi quadranti della strumentazione ricordano i modelli Honda del passato. Un tocco di modernità è sottolineato dalle luci anteriori e posteriori a LED, volutamente a contrasto con le ruote a raggi da 18” in acciaio inossidabile. La forcella con steli da 41 mm è una “Showa Dual Bending Valve”, abbinata ai doppi ammortizzatori posteriori, sempre Showa.

Il motore “respira” grazie a condotti di aspirazione ridisegnati e doppi terminali di scarico più corti e leggeri. La frizione assistita con antisaltellamento facilita l’innesto delle marce e riduce lo sforzo alla leva, oltre ovviamente ad apportare un contributo alla stabilità durante le scalate.

Qui sotto trovate il nostro video di presentazione da Intermot delle nuove Honda CB1100EX e CB110RS.

LOOK CLASSICO, SEPPUR RINNOVATO

honda-cb1100ex-2017-1

I nuovi fianchetti sono realizzati in alluminio spazzolato con una finitura “testurizzata”, mentre la sella è ben imbottita, con cinghia di sostegno per il passeggero ed un elemento tubolare cromato che le corre intorno. Fra gli altri nuovi dettagli: il parafango posteriore in acciaio cromato è più arrotondato, i supporti per le pedane di pilota e passeggero sono più piccoli e il cavalletto laterale è più lungo in modo da inclinare meno la moto in parcheggio (il cavalletto centrale è comunque di serie).

Il classicohonda-cb1100ex-2017-12 faro tondo cromato (ora a LED con luce di posizione tonda e continua) domina il frontale ed è posto sopra ai tipici doppi avvisatori acustici. Ha supporti in alluminio su cui sono montati anche gli indicatori di direzione in stile classico dal diametro di ben 70 mm, come quelli posteriori. Il gruppo ottico posteriore, anch’esso con luce a LED, la luce targa e il porta targa, sono stati tutti ridimensionati per dare al retrotreno un look più essenziale e slanciato.
La strumentazione è composta da classici elementi tondi, uno per il tachimetro e uno per il contagiri, con gusci cromati.

Il display LCD a retroilluminazione negativa offre queste informazioni: contachilometri con due parziali, livello carburante, orologio, indicatore marcia inserita e computer di bordo per i dati sui consumi. La chiave di contatto è di tipo “wave”.
Il motore è verniciato in un’alternanza di colori: nero per i cilindri, alluminio naturale per i carter, grigio argento per la testata, alluminio brunito per il coperchio superiore e ‘tappi’ cromati per le estremità degli alberi a camme.

colori previsti per il mercato italiano nel 2017 sono tre: Pearl Shining Yellow, Pearl Sunbeam White e Candy Prominence Red, tutti con una finitura extra‑liscia data dalla sabbiatura a umido.

CICLISTICA

honda-cb1100ex-2017-13Il classico telaio tubolare a doppia culla in acciaio della Honda CB1100EX sostiene il motore tramite quattro supporti rigidi e due supporti in gomma. Vanta una geometria dello sterzo improntata alla stabilità, con un’inclinazione del cannotto di 27° e un’avancorsa di 114 mm, per un interasse di 1490 mm, il tutto a favore della manovrabilità. L’altezza della sella è pari a 792 mm e il peso in ordine di marcia e con il pieno di benzina è di 255 kg.

Honda CB1100EX 2017 è dotata di forcella Showa Dual Bending Valve (SDBV) con steli da 41 mm, la cui caratteristica sono le valvole interne che generano una forza di smorzamento sia in compressione che in estensione. La nuova piastra superiore di sterzo è in alluminio pressofuso e presenta una finitura lucida e un rivestimento trasparente. La piastra inferiore di sterzo è stata ridisegnata e blocca gli steli della forcella in una posizione più alta. I doppi ammortizzatori Showa prevedono il precarico molla regolabile e sono fissati a un classico forcellone in acciaio. Il carterino copricatena in alluminio sostituisce sul modello 2017 il precedente elemento in plastica.

La CB1100EX è equipaggiata con cerchi a raggi da 18” ridisegnati che calzano pneumatici 110/80 R18 all’anteriore e 140/70 R18 al posteriore. I mozzi in alluminio, più piccoli, ed il cerchio hanno ora 40 raggi (anziché 48 come sul vecchio modello) più lunghi in acciaio inossidabile zincato. I dischi flottanti anteriori da 296 mm sono abbinati a pinze Nissin a quattro pistoncini, mentre al retrotreno troviamo un disco da 256 mm con pinza a pistoncino singolo. L’ABS a due canali è di serie.

MOTORE

honda-cb1100ex-2017-2Il cuore della CB1100EX è un 4 cilindri in linea da 1.140 cc, con distribuzione bialbero (DOHC) ed omologato Euro 4. La potenza massima è di 90 CV a 7.500 giri/min e la coppia massima è di 91 Nm a 5.500 giri/min. Raffreddato ad aria e olio (tramite alette dello spessore di 2 mm e scambiatore di calore a 9 livelli da 335 mm montato frontalmente), il motore allunga fino a 8.500 giri/min e presenta un rapporto di compressione pari a 9.5:1. Alesaggio e corsa misurano 73,5 x 67,2 mm. L’architettura della distribuzione segue uno schema classico con catena centrale che comanda gli alberi a camme. L’angolo incluso tra le valvole di aspirazione e scarico è di 26,5°. Le valvole di aspirazione misurano 27 mm, quelle di scarico 24 mm, entrambe con diametro del gambo di 2,5 mm. Le vibrazioni sono attutite da un contralbero di bilanciamento secondario. L’alimentazione a iniezione elettronica PGM‑FI ha corpi farfallati da 32 mm che ricevono l’aria da nuovi condotti accorciati e da un nuovo filtro aria più efficiente.

Tutto nuovo anche il sistema di scarico, con i quattro collettori cromati che confluiscono nei silenziatori, anch’essi cromati, di nuovo design: diametro ridotto del 7%, più corti di 7 cm, più leggeri 2,4 kg rispetto a quelli del precedente modello e separati internamente in due camere e con doppi tubi di collegamento perforati. I collettori sono invece a doppio rivestimento per impedire lo scolorimento dovuto al calore.

Per la prima volta compare sulla CB1100EX la frizione assistita con antisaltellamento e rampe in alluminio, che riduce lo sforzo alla leva del 16% e mantiene la ruota motrice a terra anche in caso di scalate repentine. Il cambio ha 6 rapporti e la trasmissione finale è a catena.

Articolo pubblicato su Motociclismo di Ottobre

 

(Visite Totali 162, Oggi 1 visite)