MOTOR BIKE EXPO 2018: LE CASE

Facebooktwitter

Motor Bike Expo 2018 – Ben 21 aziende motociclistiche hanno scelto l’edizione del decennale in Fiera Verona come vetrina invernale delle novità di gamma stradale e adventure. Senza tralasciare l’aspetto legato al custom e alla personalizzazione delle moto, tradizionale punta di diamante del MBE.

Le Case presenti a Motor Bike Expo 2018 saranno Aprilia, Benelli, Beta, BMW, Fantic Motor, Harley-Davidson (che raddoppia il proprio spazio espositivo), Honda, Husqvarna, Indian, Kawasaki, KTM, Mondial, Moto Guzzi, Moto Morini, Norton, Royal Enfield, Suzuki, SWM, Triumph, Zero Motorcycle (a trazione elettrica) e Yamaha, che porteranno tutte le novità della gamma 2018 più qualche immancabile sorpresa.

Tra i marchi più popolari dell’abbigliamento ed accessori figurano Dainese (che ha ugualmente scelto di raddoppiare la propria presenza a Verona), Dell’Orto, Gi-Vi, LS2, Mafra, Metzler (che lancia il nuovo pneumatico ME 888 Marathon Ultra Orangewall per custom e cruiser), Motul, Nolan, SC Project, Schubert, Stylmartin, Tucano Urbano e tanti altri.

Imponenti le dimensioni del salone che conferma gli otto padiglioni del 2017 per una superficie espositiva di 79.000 metri quadrati al coperto. Cinque le aree esterne su cui, nei quattro giorni, si succederanno esibizioni, spettacoli, test drive, scuola di guida ed anche vere e proprie gare, per un’area totale di 21.600 metri quadrati. Uno dei padiglioni sarà destinato ad ospitare il paddock per i piloti che animeranno le attività all’aperto e – altra novità del 2018 – le aree no-stop su cui si disputerà la prima prova del Campionato italiano di trial indoor. Sono attesi oltre 700 espositori, provenienti da tutto il mondo, che rappresenteranno realmente l’universo-moto in ogni suo aspetto.

Qui una rassegna delle novità esposte dalle Case, in ordine di padiglione.

Padiglione 4

BMW Motorrad – Esporrà i cinque modelli New Heritage della gamma R nineT, gli accessori della linea Spezial e l’abbigliamento tecnico. Da segnalare le nuove ammiraglie granturismo K 1600 B (Bagger) e K 1600 Grand America. Non mancheranno le moto customizzate, a cominciare dalla G 310 realizzata in collaborazione con gli studenti di design dello IED di Milano. A questa interessante iniziativa si affiancano le R nineT Scrambler customizzate da Kengo Kimura di Heiwa Motorcycles e da South Garage in collaborazione con la rivista Chop’n’Roll. Il Centro stile di Monaco di Baviera invierà il suo originale punto di vista “dakariano” sulla Urban G/S.

Harley-Davidson – Novità assoluta, che con la partecipazione ufficiale a Motor Bike Expo inaugura il suo 115° Anniversario e porta i nuovi Softail equipaggiato del V-Twin Milwaukee Eight. Il Bar & Shield sarà presente anche nel padiglione 2 con la club house HOG e soprattutto le special della Battle of The Kings 2018, che inizierà proprio nei giorni del Motor Bike Expo.

Moto Guzzi – Esporrà le novità della gamma V7 III, vale a dire Carbon, Milano e Rough, oltre alla già nota V7 III Racer. Altre novità esposte riguardano la gamma V9, con le V9 Roamer e Bobber MY18. Nello stand Moto Guzzi avremo anche la MGX-21, proposta anche in una versione accessoriata. Spazio anche alla customizzazione con la V7 Proraso e la V9 Trucker realizzata da Officine Rossopuro.

Moto Morini – Insieme alla nostalgica roadster Milano porterà la Scrambler Gulf e la naked Corsaro ZZ 2018, aggiornata e anch’essa dotata della nuova livrea. A proposito di special, sarà presentata la Corsaro Ti22. Nel padiglione 5 il designer Angel Lussiana esporrà la maquette in clay della Milano, della quale racconterà le fasi di realizzazione anche in uno degli appuntamenti di Motor Bike Expo  Education. Un’altra special Morini da tenere d’occhio è la Corsaro ZZ customizzata dal padrone di casa Mr Martini. Completano il quadro i quattro nuovi modelli di e-bike caratterizzati dal motore Zehus integrato nel mozzo posteriore.

FB Mondial – Dieci volte campione del mondo: è scritto nella storia del glorioso marchio, che a Verona porterà la scrambler stradale HPS in versione 125 e 300, la motard SMX 125 e la sport classic carenata 125 “Pagani 1948”, in omaggio al pilota Nello Pagani. Accanto ad esse le blasonate bicilindriche inglesi Norton.

Royal Enfield – Con le nuove bicilindriche 650 Interceptor e Continental GT, che raddoppiano – in tutti i sensi – la gamma RE. Non è una special, ma ci somiglia molto, la Classic 500 Stealth Black, in look nero integrale.  Un’anteprima assoluta sarà la possibilità di testare in anteprima l’enduro Himalayan 500 nello spazio esterno. Il padiglione 4 è stato scelto anche dalle modern classic e dalle roadster sport di Triumph Motorcycles.

“Dangerous toys” di Castiello Moto – debutto dell’officina nata nel 1980 per soddisfare la passione per le special prestazionali dell’imprenditore Salvatore Castiello, con particolare attenzione al design. Due le novità da tenere d’occhio: si chiamano T1 e B1 e sono state realizzate rispettivamente sui bicilindrici Triumph e Buell da 1.200 cc.

Padiglione 5

Honda – Giocherà a tutto campo presentando il suo mondo a 360°. Alle principali novità moto della gamma 2018 si affiancherà il contest di customizzazione della X-ADV, riservato alle Concessionarie ufficiali di tutta Italia. Sarà esposta la CMX500 personalizzata da Alessandro Dell’Unto di Puzzle Garage, vincitore del contest “Ferro – Honda Award” dell’edizione 2017. Neanche a dirlo, il primo premio per quest’anno sarà una X-ADV da reinterpretare.

Ma se parliamo di offroad, è Red Moto a schierare la squadra corse: c’è solo l’imbarazzo della scelta fra la CRF 450R impegnata nel Rally Dakar e la CRF 450RW 2017 di Tim Gajser, affiancate dalla Montesa Cota 4RT di Toni Bou. Dal motorhome di Red Moto usciranno anche le CRF da Enduro di Davide Guarneri e Giacomo Redondi, la CRF 450R MX1 da cross di Alessandro Lupino  e la CRF 250R MX2 di Alberto Forato. Ciliegina sulla torta, la special Africa Twin nell’inedita versione Rally.

Nel maxi stand Honda al padiglione 5 troveranno posto anche la True Adventure Offroad Academy e le auto, fra cui la potente Civic Type R da trecento cavalli. Accanto all’area principale saranno presenti i club Africa Twin e Gold Wing, Honda Power Equipment e Honda Marine.

Kawasaki – Presente al padiglione 5, punta molto sulle novità della gamma classic, con le due novità che più riportano la Casa di Akashi alle origini. Cioè le Z900RS e Z900 RS Cafe, prestazionali e dallo spiccato sapore anni superbike anni Settanta. Farà ancora una volta gli onori di casa la Vulcan 70, la factory special di Nicola Martini ispirata alle Kawasaki H1 500 e MACH III e proposta in kit di appena 100 esemplari.

Padiglione 6

Aprilia – Al Padiglione 6, dove presenterà la potente superbike RSV4 con il Kit Factory Works, la Tuono V4 1000 Factory con rafica 2018; per i giovani, le nuove Aprilia RX 125 e SX 50, e la Tuono 125. Sotto i riflettori anche la Dorsoduro 900 e la RS-GP che ha partecipato al Campionato del Mondo MotoGP 2017. Ospite d’eccezione sarà il SBK Lorenzo Savadori, presente allo stand sabato 20 gennaio.

SC-Project – Chi ama il roadracing dovrà fare tappa nello stand di SC-Project per ammirare la Paton S1-R Lightweight, la racer del glorioso marchio milanese (acquisito da SC-Project nel 2016) con la quale Michael Rutter e Stefano Bonetti hanno trionfato rispettivamente al Tourist Trophy e alla tappa finale dell’International Road Racing Championship 2017. Bonetti sarà presente per una sessione di autografi sabato pomeriggio dalle 14.

Benelli – sotto gli spot dello stand, la maxienduro bicilindrica TRK 502 dal design adventure e l’acclamato Leoncino, anche nella versione tutto terreno Trail.

Suzuki –  Quest’anno raddoppia con uno spazio tutto per la nuova SV650X e un secondo dedicato al garage dove un preparatore ne realizzerà live una versione speciale di SV650. Un box che riprenderà forme e strutture della MotoGP ospiterà le V-Strom , le GSX e GSX-R, più la special GSX-S 750 Zero realizzata da Officine GP.

Yamaha – Una marcia e una ruota in più per la nuova Niken, che affiancherà la gamma completa 2018 e le Sport Heritage della (ormai numerosa) famiglia Faster Sons, direttamente ispirata dal mondo custom, scrambler e cafe racer. Per gli appassionati di corse e della World Superbike in particolare, sabato alle 11.30, allo stand, Gio Di Pillo intervisterà i piloti Alex Lowes e  Michael van der Mark del Pata Yamaha Official Team.

Zero Motorcycles – La Casa americana di moto elettriche sarà presente con i modelli 2018, i test ride nell’area esterna e il primo custom contest elettrico, che metterà a confronto sei special realizzate dai concessionari italiani Zero per i loro clienti. 

Nel padiglione 6 saranno presenti anche Beta Motor e SWM Motorcycles.

Padiglione 7

Sarà la meta obbligata per chi ama il fuoristrada, la sabbia del deserto e i grandi orizzonti dei raid. BMW Motorrad e Triumph si sdoppiano per presentare le loro enduro e maxienduro in uno spazio dedicato. Oltre alle best seller GS 1200, BMW porterà la “sorellina”  G 310 GS e uno spazio dedicato all’Adventuring. Triumph contribuirà ad alzare polvere e interesse con le Tiger 800, Sport e 1200.

KTM – E’ grande protagonista del padiglione dedicato all’avventura: KTM debutta in grande stile attraverso il concessionario veronese Cubimoto. Oltre alle novità di gamma fra cui The Scalpel, l’aggressiva naked 790 Duke, la Casa austriaca porterà le “special da corsa” dei campioni. Ovvero la 250 EXC-F con la quale Josep Garcia ha vinto il Mondiale FIM Enduro 2, la KTM SX-F 450 Red Bull Factory Team che ha portato Tony Cairoli al suo nono alloro nella MXGP. Ci sarà anche la RC390 RR che nel 2018 parteciperà al Mondiale Supersport 300, alla KTM RC Cup e al CIV.

Husqvarna – Presente con il suo concessionario ufficiale, Husqvarnaporterà nel padiglione 7 le fuoristrada, motocross ed enduro della sua gamma offroad, più le stradali 701 Supermoto ed Enduro.

Articolo pubblicato da In Moto.it

(Visite Totali 663, Oggi 1 visite)