ROMA: CITYSCOOT NELLA CAPITALE

Facebooktwittergoogle_plus

Roma: Cityscoot porta i suoi mezzi nella capitale – L’azienda francese di scooter sharing annuncia una nuova sede italiana dopo l’esperienza di Milano. Si inizia con 100 mezzi elettrici, disponibili per il noleggio 7 giorni su 7 a qualsiasi ora

Un nuova flotta di scooter elettrici pronta a riempire il centro storico di Roma. L’azienda di scooter sharing Cityscoot ha annunciato che sbarcherà nella Capitale con i suoi mezzi a due ruote, riconoscibili grazie alla particolare livrea bianca e azzurra. Dopo Milano, i transalpini ‘conquistano’ la Città Eterna.

PRIMA MILANO, POI ROMA – L’azienda è stata fondata nel 2014 in Francia da Bertrand Fleurose e conta, ad oggi, 220 dipendenti sul suolo francese. In Italia, tra Milano e Roma, sono 60 coloro che lavorano per questo servizio, che dispone di un esercito di 4.500 scooter destinati alla condivisione. A Milano Cityscoot si è insediata cinque mesi fa con 500 unità, che hanno già percorso 380.000 chilometri stando alle stime dell’azienda. Grazie a questi numeri, i francesi assicurano di aver evitato l’intromissione nell’atmosfera di 38.000 chili di CO2. Ora si punta a Roma.

LE DICHIARAZIONI – Come sottolinea il general manager italiano Gianni Galluccio, “Siamo molto orgogliosi di portare i nostri scooter a Roma. Nel trasporto a zero emissioni e zero rumore c’è il futuro della mobilità. Siamo convinti che Roma Cityscoot rappresenterà per la Capitale un modo nuovo di muoversi nel traffico in maniera agile e veloce ma soprattutto in maniera sostenibile ed ecologica”. Il primo step verso Roma coinvolgerà 100 scooter elettrici che, dalla metà di maggio, saranno messi a disposizione dei cittadini, previo un annuncio ufficiale di inizio delle operazioni con la “benedizione” del sindaco Virginia Raggi. L’obiettivo è aumentare nel breve periodo le unità disponibili, portandole a 500 per pareggiare i numeri di Milano.

IL NOLEGGIO – Le zone interessate saranno quelle del centro storico di Roma, anche se sarà possibile guidare gli scooter anche al di fuori di esse; la condizione è che vengano poi riportati all’interno dell’area di loro competenza. Sarà possibile noleggiarli in qualsiasi ora del giorno, sette giorni su sette. Galluccio assicura che “lavoreremo a stretto contatto con l’amministrazione per espandere progressivamente la zona Cityscoot e garantire una sempre migliore copertura del servizio”.

(Visite Totali 1, Oggi 1 visite)