Archives

HARLEY-DAVIDSON 2018: NOVITA’ E RIVOLUZIONI!

Facebooktwitter

Harley-Davidson: La Casa americana ha presentato le nuove moto in vista del 115° Anniversario. Spariscono dal listino le Dyna e le V-Rod ma arrivano una gamma Softail tutta nuova e numerosi aggiornamenti sulle CVO e sulle Touring

8 NUOVE SOFTAIL, SPARISCE LA FAMIGLIA DYNA

Come di consueto, alla fine del mese di agosto Harley-Davidson presenta le proprie novità. Marino Grassini (Country Business Manager di Harley-Davidson Italia), in una nostra intervista fatta durante l’European HOG Rally di Lugano, ci aveva svelato che la Casa americana era al lavoro per presentare 50 nuovi modelli in 5 anni. Ecco parzialmente mantenute le “promesse”, di seguito trovate tutte le novità 2018.

Ciò che salta all’occhio è la presenza di un rinnovamento corposo nella famiglia Softail, che vede l’arrivo di 8 nuovi modelli. In particolare gli ingegneri della Casa di Milwaukee hanno lavorato per sfruttare al meglio il propulsore introdotto lo scorso anno, il Milwaukee-Eight; nel complesso le modifiche sono andate in direzione di un miglioramento delle qualità dinamiche e dello sviluppo complessivo del reparto sospensioni, del telaio e dei big-twin da 107 (1.746 cc) e 114 pollici (1.870 cc). In particolare il telaio è stato completamente ridisegnato per essere più resistente (+65%) e al contempo leggero. I tecnici Harley-Davidson hanno ridotto le masse (togliendo fino a 16 kg) e migliorato la maneggevolezza, anche grazie all’introduzione di un nuovo forcellone e delle nuove sospensioni: il mono ammortizzatore posteriore è ora uno Showa regolabile nel precarico.

In soldoni, a Milwaukee hanno creato una linea di moto cruiser capace di unire le prestazioni della gamma Dyna (non più presente) con il look custom della precedente famiglia Softail. Ecco quindi l’arrivo delle nuove Street Bob, Low Rider, Softail Slim, Deluxe, Heritage Classic, Fat Boy, Breakout e Fat Bob (le prime 4 equipaggiate con il Milwaukee-Eight 107, le ultime con il “fratellone” da 114 pollici e la possibilità di scegliere anche la cubatura minore). Oltre alle nuove livree, le Softail 2018 si presentano con nuovi serbatoi del carburante e la presa USB posizionata in modo da renderne più comodo l’utilizzo. Infine, la gamma Softail 2018 vede l’arrivo di nuovi fari a LED e strumentazioni touch a colori. Il sistema di avviamento key-less resta invariato rispetto ai modelli 2017, così come l’antifurto elettronico.

TOURING E CVO SI RINNOVANO

Anche il resto della gamma H-D è stato rivisto in vista dei 115 anni dalla fondazione del Marchio, avvenuta nel 1903. Un traguardo che vede arrivare le livree dedicate su 9 modelli. La famiglia Touring festeggia con le nuove Road Glide Special e Street Glide Special; inoltre, la gamma CVO da 1.920 cc è rappresentata da tre nuovi modelli in edizione limitata: Street Glide, Road Glide e Limited. La festa per l’anniversario porta con sé selle trapuntate con logo in rilievo e cuciture blu, un nuovo stemma sul serbatoio, livree dedicate, migliorie tecnologiche e tecniche (fari, luci e indicatori a LED, nuovi sistemi di infotainment con schermo touch a colori, sistemi keyless anche per le valigie, sospensioni, motori e impianti frenanti aggiornati). Nel complesso, la Casa americana ha rinnovato le proprie moto, ma senza scordarsi di mantenere un family feeling riconoscibile.

A restare invariate sono invece la famiglia Sportster (SuperLow, SuperLow 1200T, Iron 883, 1200 Custom, Roadster e Forty-Eight), la gamma Street (Street Rod e Street 750) e le Road King (Classic e Special) e i due Trike (Freewheeler e Tri Glide Ultra). Da segnalare c’è anche che sparisce la famiglia V-Rod, non più a listino per il 2018. Di seguito tutti i dettagli, modello per modello.

FAT BOB 2018

La nuova Fat Bob è forse la novità più importante della gamma 2018. Si presenta con un look aggressivo ed è disponibile con un motore a scelta fra il Milwaukee-Eight da 114 o 107 pollici, entrambi con scarico 2-1-2 con finiture custom a contrasto. È equipaggiata con una forcella a steli rovesciati che offre maggiore manovrabilità e precisione. La sospensione anteriore sfrutta inoltre la tecnologia SDBV (Showa Dual Bending-Washer) e offre alte prestazioni senza rinunciare a un peso ridotto. Nuovo anche il mono ammortizzatore, studiato per essere regolato più facilmente e garantire un incremento nelle prestazioni. La nuova Fat Bob è equipaggiata con cerchi pressofusi in alluminio. Per quanto riguarda il look, spicca la nuova illuminazione a LED. La nuova moto è disponibile in 5 colorazioni (Vivid Black, Black Denim, Red Iron Denim, Bonneville Salt Denim, Industrial Gray Denim).

Il prezzo parte da 18.250 c.i.m. euro per la versione da 107 pollici, a cui vanno aggiunti altri 300 euro per averla nella colorazione Vivid Black. Per avere la Fat Bob con motore da 114 pollici occorrono invece 20.250 euro c.i.m.; la colorazione Vivid Black richiede sempre 300 euro in più.

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

HERITAGE CLASSIC 2018

La nuova Heritage Classic si presenta con uno stile dark, ovvero parafanghi, motore e particolari in colorazione nera. Oltre alle migliorie ricevute e comuni a tutta la gamma (motore, sospensioni, telaio e riduzione del peso), spiccano il nuovo faro a LED, le borse laterali e il parabrezza removibile. Sulla Heritage Classic 2018 è di serie anche il cruise control e può essere equipaggiata, a scelta, con il propulsore Milwaukee-Eight 107 o con la versione da 114 pollici.

La nuova Heritage Classic è disponibile in 7 colorazioni (Vivid Black, Twisted Cherry, Silver Fortune, Olive Gold/Black Tempest, Industrial Gray Denim/Black Denim, Red Iron Denim, Legend Blue/Vivid Black). Le colorazioni Red Iron Denim e Legend Blue/Vivid Black sono disponibili solo con motore Milwaukee-Eight 114.

Il prezzo va da 23.250 euro c.i.m. per la versione Milwaukee-Eight 107 con colorazione Vivid Black (occorrono 300 euro in più per le altre varianti di colore e 700 euro in più per la livrea bicolore) a 25.250 euro c.i.m. per il modello equipaggiato con il propulsore da 114 pollici nella colorazione Vivid Black (servono altri 300 euro per le altre varianti di colore, 700 euro in più per la livrea bicolore e 1.400 euro in più per le colorazioni Anniversario).

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

STREET BOB 2018

È dotata di manubrio mini-ape, cerchi a raggi, finiture scure, parafanghi accorciati e pesa complessivamente 7,7 kg in meno. Il nuovo telaio è più leggero e rigido rispetto a quello dei precedenti modelli Softail e Dyna ed è stato studiato per permettere uno stile di guida moderno mantenendo inalterato il look hard tail. Il propulsore è stato migliorato ed ora promette maggior fluidità. La risposta all’acceleratore è stata resa più rapida, così come è stato complessivamente rivisto il propulsore. La Street Bob 2018 è dotata di sospensione anteriore che sfrutta la tecnologia SDBV (Showa Dual Bending-Washer), un sistema in cui le valvole “autoregolano” lo smorzamento in base alla velocità di scorrimento del fluido. Il mono-ammortizzatore, Showa, è inedito e regolabile.
La nuova Street Bob è disponibile in 5 colorazioni (Vivid Black, Olive Gold, Red Iron Denim, Wicked Red/Twisted Cherry, Industrial Gray Denim/Black Denim).

Il prezzo parte da 15.250 euro c.i.m., a cui occorre aggiungere 300 euro per la colorazione Vivid Black e 700 euro per le tinte bicolori.

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

LOW RIDER 2018

La nuova Low Rider si caratterizza per lo stile Custom Chopper: l’inclinazione del canotto di sterzo, la doppia strumentazione sul serbatoio e la grafica anni ’70 sono fusi con i cerchi in lega in alluminio dallo stile moderno e il nuovo faro a LED. Come per gli altri modelli, anche la Low Rider è equipaggiata con un nuovo telaio, più leggero e rigido rispetto a quello dei precedenti modelli Dyna e Softail. Il reparto sospensivo vede l’arrivo di un nuovo mono, regolabile nel precarico e della nuova forcella Showa con tecnologia SDBV, per una maggiore leggerezza e migliori caratteristiche di smorzamento.

La nuova Low Rider è disponibile in 4 colorazioni (Vivid Black, Wicked Red, Electric Blue, Bonneville Salt Pearl).
Il prezzo è di 17.050 euro c.i.m. per la livrea Vivid Black, mentre le altre colorazioni richiedono 17.350 euro c.i.m.

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

BREAKOUT 2018

La Breakout si distingue per un look aggressivo in stile dragster, con pneumatico posteriore da 240 mm. Il serbatoio, ora più piccolo (13,2 litri), mette in risalto il cuore della moto. Il Milwaukee-Eight (disponibile su questo modello nelle cubature da 107 o 114 pollici) beneficia di tutte le migliorie apportate alla gamma e nel complesso le soluzioni tecniche permettono un risparmio di 16 kg rispetto alle precedenti, a vantaggio della maneggevolezza. Anche sospensioni e telaio sono frutto del lavoro fatto dai tecnici Harley-Davidson sull’intera famiglia Softail. La strumentazione digitale è installata sul montante, per essere vicina al campo visivo, e dispone di indicatore delle marce.

La Breakout è disponibile in 5 livree (Vivid Black, Black Tempest, Twisted Cherry, Silver Fortune, Legend Blue Denim). La colorazione celebrativa del 115° Anniversario, la Legend Blue Denim, è disponibile solo con il motore Milwaukee-Eight 114.

Il prezzo varia dai 22.250 euro c.i.m. per la versione equipaggiata con il propulsore da 107 pollici nella colorazione Vivid Black (occorrono 300 euro in più per averla con un’altra livrea), ai 24.250 euro c.i.m. per il modello equipaggiato con il motore da 114 pollici con colorazione Vivid Black (per averla di un altro colore occorrono 300 euro in più, che diventano 400 qualora si scelga la livrea Anniversario).

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

SOFTAIL SLIM 2018

Questa bobber dallo stile classico gode di tutte le migliorie apportate al resto della famiglia Softail, quindi telaio, motore, sospensioni e look rinnovati. La nuova Softail Slim pesa 16 kg in meno rispetto al precedente modello ed è spinta dalla versione da 107 pollici del Milwaukee-Eight. È equipaggiata con manubrio Hollywood in metallo dark e ruote a raggi in acciaio nero. La sella ribassata Tuck-and-Roll monoposto si abbina a linee essenziali. Completano il look le finiture nere lucide e il nuovo faro a LED.

La Softail Slim è disponibile in 5 colorazioni (Vivid Black, Black Denim, Industrial Gray Denim, Wicked Red e Bonneville Salt Denim).
Il prezzo richiesto per la colorazione Vivid Black è di 20.450 euro c.i.m., a cui vanno aggiunti 300 euro per le altre varianti di colore.

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

FAT BOY 2018

È caratterizzata da finiture in cromo satinato e dalla gomma posteriore da 240 mm che calza sui nuovi cerchi a disco pieno. Anche lo pneumatico anteriore è massiccio e misura 160 mm. La nuova Fat Boy sfrutta la possibilità di essere equipaggiata, a scelta, sia con il Milwaukee-Eight 107 che con la versione da 114 pollici e guadagna tutte le migliorie presenti sulla gamma Softail 2018: nuovo telaio, motore sviluppato, riduzione del peso (in questo caso – 14 kg) e un nuovo reparto sospensivo. Il look è reso più aggressivo dai particolari cromati e satinati e dal nuovo faro a LED.

La Fat Boy 2018 è disponibile in 7 colorazioni (Vivid Black, Black Tempest, Industrial Gray, Bonneville Salt Pearl, Wicked Red/Twisted Cherry, Legend Blue/Vivid Black, Legend Blue Denim). Le colorazioni celebrative del 115° Anniversario H-D (Legend Blue Denim e Legend Blue/Vivid Black) sono disponibili solo con motore Milwaukee-Eight 114.

Il prezzo varia dai 22.450 euro c.i.m. per la versione con motore Milwaukee-Eight e colorazione Vivid Black (occorrono 300 euro in più per le altre colorazioni e 700 euro in più per la livrea bicolore), ai 24.450 euro c.i.m. per il modello con propulsore da 114 pollici e colorazione Vivid Black (per le altre varianti di colore occorrono 300 euro in più, fatto salvo per la livrea bicolore che richiede 700 euro in più; per la colorazione Anniversario il sovrapprezzo è di 1.400 euro).

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

 

DELUXE 2018

È la “Boulevard Cruiser” della Casa americana e guadagna tutte le modifiche apportate alle altre moto della famiglia Softail, ovvero un nuovo telaio, un motore sviluppato (è equipaggiata con il Milwaukee-Eight 107), un nuovo reparto sospensivo e una cospicua riduzione di peso (-15 kg su questo modello). La Deluxe si caratterizza per il manubrio ricurvo, le cui barre sono state migliorate dal punto di vista dell’ergonomia. Il look, in stile anni ’50, vede protagoniste le ruote a raggi cromate, con pneumatici a fascia bianca, sormontate da grossi parafanghi. Anche sulla Deluxe non mancano i particolari moderni, come le nuove luci a LED, i nuovi indicatori di direzione e la luce di arresto a LED a forma circolare.

La Deluxe 2018 è disponibile in 5 colorazioni (Vivid Black, Twisted Cherry, Electric Blue, Silver Fortune/Sumatra Brown e Wicked Red/Twisted Cherry).

Per la versione con livrea Vivid Black occorrono 21.950 euro c.i.m., che diventano 22.250 euro c.i.m. nel caso si scelga un’altra colorazione o 22.650 euro c.i.m. se la scelta ricade sulla livrea bicolore.

Prezzi di listino “chiavi in mano”, ottenuti aggiungendo al prezzo di listino “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

Articolo pubblicato da motociclismo e scritto da Nicolas Patrini